APERIFIDO, L’APERITIVO SOLIDALE PER AIUTARE I CANI ABBANDONATI

Hey Umani,

Che ne dite di un “aperifido”? Cioè un aperitivo solidale con ritrovo domenica 4 luglio alle h. 19.00 presso il Park Hotel di Salice Terme (via Eugenio Diviani, 8). Parte del ricavato andrà a sostegno del Rifugio Amici di Gigia. Ci sarà una degustazione di vini con assaggi di formaggi tipici, una lotteria e omaggi a tutti i partecipanti (ricordate che la prenotazione è obbligatoria).

Gli amici di Gigia , https://www.gliamicidigigia.com/ è il nome di un piccolo rifugio di 2000 mq., realizzato con materiale ecosostenibile, che Renato e Luisa hanno aperto nel 2017 nell’Oltrepò Pavese, allo scopo di dare ospitalità e stallare cani adulti e cuccioli abbandonati o maltrattati e per riabilitarli, grazie alla collaborazione con gli educatori cinofili, e affidarli a famiglie amorevoli.

Nel rifugio sono presenti una casetta di primo soccorso veterinario, un locale adibito allo stivaggio di cibo e coperte e tredici box coibentati, con area notte e telecamere a circuito chiuso per il controllo notturno.

Viene fornito un servizio di asilo giornaliero o nel weekend, con possibilità di ritiro e riconsegna, pensione per brevi e lunghi periodi e possibilità di consultare l’educatore cinofilo presente nel rifugio tre volte alla settimana. La Onlus ollabora con le associazioni di volontari effettuando gli stalli, fino ad arrivare all’adozione, con il Comune e con la Polizia Locale per il recupero di cani vaganti o smarriti, per un primo intervento di alloggiamento e verifiche microchip per individuare il proprietario.

Da sempre amanti degli animali Renato, volontario e Luisa, presidente del rifugio Amici di Gigia onlus e guardia zoofila per l’associazione OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) hanno deciso di dedicarsi a tempo pieno alla gestione del rifugio. Tutto è iniziato dalla storia del cane Gigia, Giselle, un pastore maremmano timoroso e pieno di paure., adottato a due anni e arrivato da un canile della Lombardia, Era nei progetti di Renato e Luisa portarlo a vivere in campagna dove avrebbe potuto correre liberamente ma il sogno si è infranto quando Gigia è mancata per una malattia due anni dopo. In sua memoria i suoi due amici umani hanno dedicato il rifugio a suo nome , per continuare ad accogliere creature come lei bisognose di cure e affetto.

Lotterò, l’otterrò, lo terrò. Ecco il giusto mantra per pensare a una adozione. Luisa e Roberto hanno pensato di puntare sui giovani organizzando open day con le scolaresche, particolarmente sensibili ai temi dell’adozione, ambiente e ecosostenibilità.

In chiusura vi segnalo il link dedicato agli simpatici pelosi in attesa di entrare in famiglia: https://www.gliamicidigigia.com/i-pelosi

Con tanto affetto dal vostro Ginger

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata